Motta, pane gratis contro la crisi!

motta_pane_gratis_treviso

Pane fresco di giornata avanzato donato a chi ne ha bisogno: è l’iniziativa del negozio “Il Pane di Giulia”, situato in via Primo Maggio, che da martedì sera metterà fuori dalla porta un cesto con il pane avanzato a vantaggio di chi si trova in gravi difficoltà economica. «Tempo fa ho visto un post su Facebook», racconta la titolare Cristina Sandre che assieme alla figlia Giulia gestisce l’attività, «di un panificio, credo in provincia di Verona o Vicenza, che aveva deciso di offrire gratuitamente il pane avanzato dopo la chiusura del negozio per aiutare le persone in difficoltà economica. Visto che anche noi avanziamo sempre qualcosa, abbiamo quindi deciso di seguire il loro esempio». Il pane avanzato non veniva buttato, ma riutilizzato come pane vecchio.
«Non abbiamo assolutamente mai buttato via il pane avanzato», chiarisce Cristina, «Di solito una parte viene sbriciolato e venduto come pan grattato, il resto viene utilizzato per l’alimentazione di animali». Da questa sera invece invece le cose cambieranno. «A fine giornata», spiega Cristina, «metteremo fuori dalla porta un cesto con dei sacchetti contenenti il pane, ma anche brioches o pizzette avanzate. Oltre al panificio, siamo anche bar, quindi capita che avanzi qualcosa anche dalle colazioni. Faremo dei sacchetti misti scrivendo all’esterno della confezione cosa c’è all’interno in modo che ciascuno possa prendere ciò di cui ha bisogno».
L’iniziativa ha subito riscontrato il plauso dell’associazione benefica Solo per il Bene (SpB). «Il Pane di Giulia è un esercizio commerciale da sempre sensibile e vicino alle attività della nostra associazione», commenta il presidente di SpB Cristiano Viotto, «che ancora una volta si distingue con slancio e un gesto concreto verso chi si trova in difficoltà. Non possiamo che ringraziare di cuore Cristina e Giulia». L’iniziativa, subito supervisualizzata su Facebook (100 mila in 9 ore), è destinata a durare per tutto il mese di dicembre. «Per ora abbiamo pensato di donare il pane per tutte le sere del mese di dicembre», conclude Cristina Sandre, «visto che è il mese delle festività natalizie.
Vedremo come andrà e sarà recepita l’iniziativa e poi decideremo se prolungarla o meno». Da ieri mattina un cartello appeso in vetrina annuncia l’iniziativa che ha raccolto commenti molto positivi da parte dei cittadini mottensi soprattutto perchè «Cristina e Giulia dimostrano di credere nella buona fede della gente fino a prova contraria».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...