Treviso Marathon 2016: correre per beneficenza

Treviso Marathon 2016

La Treviso Marathon 2016 sarà lunga più dei canonici 42,195 km della distanza regina dell’atletica. Domenica 6 marzo l’edizione 1.3 sarà ricordata anche per “Lele 100 for Bebe”, l’impresa di Daniele Cesconetto, il runner amante delle lunghe distanze che questa volta correrà per raccogliere fondi per art4sport (www.art4sport.org), l’associazione di Bebe Vio, la campionessa della scherma paralimpica, vincitrice, nel suo fantastico 2015, dei mondiali e della Coppa del Mondo. All’Onlus moglianese Maratona di Treviso donerà 1 euro per ogni iscritto alla maratona e 0,50 euro per ogni iscritto alla prima Treviso Half Marathon. E la risposta del territorio non è mancata: sono pronti a devolvere importanti somme anche diversi comuni, tra i quali Spresiano, Villorba, Valdobbiadene e Arcade e altri che si stanno via via aggregando.

CON BEBE
Alle 23 di sabato 5 marzo Lele, 38enne giardiniere alla Nostra Famiglia di Conegliano, partirà da via della Treviso Marathon. Ad affiancarlo, nelle ultime falcate della sua fatica, ci saranno Bebe e altri ragazzi dell’art4sport Team. Un modo per ringraziarlo, accoglierlo e ribadire che “insieme ce la si può fare”. “Si tratta di un percorso che attraversa i luoghi della Grande Guerra e tocca angoli molto belli della nostra terra – dice Lele – ho già fatto 100 km su un tapis roulant a Treviso per Bebe, questa volta i chilometri saranno più di 120 ma sono molto contento di poterli fare legandoli anche alla Treviso Marathon, la maratona del mio territorio che ho percorso diverse volte. Credo molto in quello che sta facendo art4sport, so l’aiuto concreto che danno a tanti bambini amputati”. Motore inesauribile di solidarietà è Marco Varisco, il presidente degli XI di Marca, forte fautore di questa iniziativa. “Sono personalmente molto soddisfatto di poter aggiungere, oltre alle Hugbike, quest’altra bella iniziativa solidale legata alla Treviso Marathon, che anche in questo caso ci ha aperto le porte – commenta Varisco – credo sia fondamentale oltre che raccogliere fondi dare visibilità e impegnarsi per quelle realtà, come art4sport di Bebe, che si danno da fare per migliorare la vita a chi è meno fortunato di noi”.

L’APPELLO DI BEBE
La 18enne campionessa mondiale di scherma paraolimpica lancia un appello: “Invitiamo il maggior numero di persone a partecipare sia alla maratona che alla mezza maratona, più podisti ci saranno più protesi potremo acquistare e darle poi a tanti ragazzi che hanno subito delle amputazioni. Vi assicuro è importante uscire, darsi dei nuovi obiettivi e lo sport, in questo, è favoloso. Per me, con la scherma, lo è stato. I podisti hanno una forte motivazione nel correre con il sole cocente, il freddo, la pioggia, la neve, a loro chiedo di partecipare alla Treviso Marathon e alla Treviso Half Marathon perché così facendo non solo inseguiranno il loro obiettivo cronometrico ma daranno una mano alla nostra associazione. Io della corsa amo il vento in faccia e la velocità che non è tanto differente dalla mia amata scherma, nel suo essere veloce, scattante, rapida. Per dedicarmici dovrei però rifarmi le gambe da corsa. Magari dopo Rio”.

Annunci

Torna la Treviso Marathon 2015

Treviso Marathon 2015
Questo fine settimana torna la tanto attesa Treviso Marathon, che ormai raccoglie un gran numero di partecipanti e persone che sono interessate all’evento.

Il 2015 è l’anno dell’EXPO e ovviamente non poteva mancare un rimando a questa famosa manifestazione internazionale che si approccia ad iniziare.

Treviso, infatti, inizierà ad entrare in clima maratona già da venerdì 27 febbraio, quando alle 12 aprirà l’Expo Natura che porterà tra le strade del capoluogo prelibatezze di ogni genere : la città si trasformerà così in un piccolo compendio di gastronomia con specialità, dolci e salate, che arriveranno da tutt’Italia.

A vivere, per il secondo anno, l’attesa della maratona, sarà Conegliano.  A scaldare la fredda mattinata della provincia trevigiana ci penseranno i tamburini e sbandieratori dell’Associazione Dama Castellana che alle 9 si esibiranno per il pubblico presente e per i partecipanti alla gara.

Tutto il percorso brulicherà di spettacoli musicali e di danza che allieteranno la mattinata in attesa della partenza.
Alle 9.35 da viale Spellanzon, ci sarà la partenza della carovana auto e moto d’epoca. Poi, alle 9.45, la parata delle Hugbike, le “biciclette degli abbracci”, che portano la firma della Cooperativa sociale “Opera della Marca”, soggetto nato dalla collaborazione tra Banca della Marca, Cooperativa Il Girasole e Fondazione Oltre il Labirinto Onlus (diretta da Mario Paganessi). A guidarle ci saranno gli XI di Marca, capitanati dal presidente Marco VariscoIgor Cassina, ginnasta, oro olimpico alla sbarra ad Atene 2004 (a cui si aggiungono diverse medaglie mondiali e un elemento che dal 2002 porta il nome di “movimento Cassina”), Paolo Vazzoler, presidente di Treviso Basket, Silvia Marangoni, la pluricampionessa mondiale di pattinaggio artistico, specialità inline e Mara Dal Borgo, già campionessa italiana e poi vicecampionessa europea tra i master nel ciclocross, e attualmente campionessa mondiale di sliderking.
Alle 9.50 toccherà  ai protagonisti in handbike e carrozzina olimpica. Nella prima categoria sono attesi Francesca Porcellato, 44enne plurimedagliata italiana, europea, mondiale e olimpica nello sci di fondo, nell’atletica leggera (carrozzina olimpica) e nel paraciclismo (handbike) e il norvegese Oivind Sletten, assiduo frequentatore della Treviso Marathon dal 2007.
Nelle carrozzine olimpiche, ci saranno l’ironman spagnolo Rafael Botello Jimenez, vincitore dell’edizione 2014, il paralimpico francese Jean-Marc Ternullo, l’iberico Gustavo Molina Martinez.
Alle 10 esatte partirà poi la Treviso Marathon 1.2 mentre alle 10.15 partirà la Staffetta 3×14, non competitiva che permette di correre i 42,195 km della maratona, ma dividendoli per tre. Nello specifico il primo frazionista correrà 14 km, il secondo 14,195 e il terzo 14, con cambi in via Priula nelle vicinanze di una struttura coperta a Bidasio, in comune di Nervesa della Battaglia, 2 km dopo Ponte della Priula, e nei pressi della palestra della scuola elementare di Villorba, in via Centa.

Domenica 1° marzo sarà festa grande a Treviso, in attesa dell’arrivo della Maratona. Oltre all’Expo Natura aperto fino alle 18.30, ci sarà la possibilità di correre e camminare anche per coloro che non sono “podisti professionisti”, con due iniziative ad alto tasso di solidarietà.
Alle 9.15 da Borgo Mazzini partirà la prima MoohRun, manifestazione ludico-motoria di 8,5 km ideata insieme a La Butto in Vacca Running Friends, un gruppo di amici trevigiani ormai famosi per le maglie e canotte bianche a macchie nere. Dopo la partenza il serpentone muccato transiterà sotto Porta San Tommaso e percorrendo poi via Vittorio Veneto, viale Brigata Treviso e viale della Repubblica, da dove si immetterà sul percorso della Treviso Marathon 1.2. La prima MoohRun correrà anche per l’Advar di Treviso Un Cuore per Tutti – Onlus di Marghera (una parte del ricavato sarà infatti devoluta a queste associazioni).
Alle 9.30 da viale Burchiellati parte invece la prima edizione della Maratona dei Cuccioli, camminata di 2,2 km, tutta a tema Cuccioli, i fortunati characters dei cartoni animati ideati dal Gruppo Alcuni in onda sui canali Rai e in 107 Paesi del mondo. Oltre alla maglietta dei Cuccioli, ci saranno anche le grandi mascotte dei Cuccioli che saluteranno i bambini sia alla partenza che all’arrivo della corsa. Nel giorno della Maratona dei Cuccioli, in zona partenza sarà presente, con uno stand, anche Radio Magica (www.radiomagica.org), la prima radio web italiana per bambini e ragazzi (Premio Andersen 2014). Grazie alla collaborazione con Volontarinsieme – CSV Treviso, per il bando “Ci siamo, partiamo”, che prevede la donazione di un euro per ogni iscrizione alla Maratona dei Cuccioli al progetto più meritevole, il beneficiario sarà l’associazioneCondor S.A. di Treviso, che si occupa di promozione del calcio e della pallavolo e di inclusione sportiva di ragazzi stranieri. Il progetto prevede l’accesso alle attività sportive di ragazzi che provengono da famiglie con difficoltà economiche, che come controparte offrono disponibilità e tempo per piccoli servizi alla società

Ci sarà, inoltre, una speciale menzione per l’associazione “Art4sport” che ha molto colpito la commissione con il progetto “Giochi senza Barriere” che si terrà il prossimo 27 giugno, all’Arena Civica di Milano in occasione di Expo 2015. Il progetto ha l’obiettivo di sottolineare come si possa migliorare la qualità di vita dei bambini con disabilità fisiche, attraverso la promozione e la pratica dell’attività sportiva. Volontarinsieme – CSV Treviso, consegnerà ad Art4Sport un premio speciale, destinando parte del fondo del coordinamento trevigiano per Expo di Milano.
I NUMERI DELLA TREVISO MARATHON 2015

La TREVISO MARATHON sta prendendo sempre più piede, senza dubbio anche grazie all’aumento degli appassionati della corsa e della maratona!

I paesi rappresentati sono 22 (arriveranno partecipanti non solo dall’Europa, ma anche dall’America del Nord e del Sud). Il paese con il maggior numero di maratoneti (60) e di staffettisti (39) è la Croazia, che parteciperà con un totale di 99 atleti. Per quanto riguarda l’Italia, 16 sono le Regioni di provenienza. In gara, a dimostrazione che la corsa non ha proprio età, ci sarà anche un 82enne marenese, habitué della Treviso Marathon. “

E voi ci parteciperete?

Sito web: www.trevisomarathon.com

la butto in vacca